Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Wolfenstein II: The New Colossus

Wolfenstein II: The New Colossus - Ultime impressioni

In attesa del suo attesissimo lancio, siamo sbarcati negli USA alternativi dominati dai Nazisti.

  • Testo: Jonathan Sørensen & Mike Holmes

Non c'è nulla da obiettare sul fatto di quanto sia importante e influente la serie Wolfenstein quando si parla del genere sparatutto in prima persona, almeno per quanto riguarda gli ultimi vent'anni. Wolfenstein 3D, Doom e Duke Nukem 3D sono stati i tre grandi sparatutto per PC dei primi anni Novanta, e Wolfenstein, in particolare, ha ricevuto molta attenzione grazie alla sua rappresentazione alternativa dei nazisti. Da allora, tuttavia, la serie ha avuto i suoi alti e bassi, e Wolfenstein non è più sul trono degli FPS. Con Wolfenstein: The New Order, però, la serie ha assistito ad un nuovo inizio, riscontrando grande successo di pubblico e critica; questo, ovviamente, ha portato Bethesda a pensare ad un sequel, che presto avrà le sembianze di che stiamo ora ottenendo un successore sotto forma di Wolfenstein II: The New Colossus.

The New Colossus riparte da dove The New Order si era interrotto. Come i fan certamente già sapranno, i nazisti hanno vinto la guerra e ora hanno anche attraversato l'Atlantico e hanno preso il controllo degli Stati Uniti. Blazkowicz ancora una volta si ritrova a combattere contro Hitler e i suoi soldati metallici, ma questa volta insieme ad un piccolo gruppo di combattenti della resistenza, ognuno dei quali aggiunge un sacco di personalità.

All'inizio vediamo in che modo il regime nazista riesce a mantenere il suo controllo sull'America degli anni '50. Tutti devono imparare a parlare tedesco e si intravedono persone indossare maschere bianche che camminano per le strade; gli alleati perfetti per i nazisti, ci viene da dire. Questo incontro estetico tra l'iconografia nazista e la classica cultura americana del dopoguerra conferisce al gioco un'atmosfera speciale. Il gioco assume i contorni di un film d'exploitation (o di sfruttamento), anche se uno di quelli con un budget molto elevato. Nonostante il fatto che i nazisti siano ovviamente malvagi, non si può fare a meno da restare un po' affascinati dalla visione e dall'unità di cui essi si fanno portatori.

Si riesce davvero a percepire la morsa di ferro con cui questo complesso militare e industriale tenta di mettere in scacco il mondo intero. Tuttavia, l'atmosfera pesante che il tema nazista porta con sé sembra essere ammorbidita da un grande senso dell'umorismo. I personaggi sono interessanti e ognuno ha una propria personalità unica. Ci imbattiamo sia in combattenti per la libertà con un amore per il moonshine e in teorici della cospirazione. Non stiamo dicendo che siano alieni, ma ... erano alieni.

Wolfenstein II: The New Colossus

Recentemente a Londra, Bethesda ha presentato una nuova demo. Qui avevamo il compito di contattare un uomo che si nasconde a New Orleans, che può aiutare il movimento di resistenza. L'unico problema è che New Orleans è stata trasformata in una prigione enorme. I nazisti hanno costruito un muro attorno alla città e ci hanno buttato dentro un enorme numero di persone non gradite. La città non è la bella capitale jazz che conosciamo, ma un luogo in cui dominano conflitti a fuoco e automobili che bruciano ed edifici distrutto. La missione è ambientata a gioco iniziato e abbiamo a disposizione alcune armi.

Tutte le armi di The New Colossus sono ispirate all'epoca della Seconda Guerra Mondiale, ma qui sono caratterizzate da un tocco futuristico. Abbiamo avuto anche modo di prendere dimestichezza con il sistema di aggiornamento: raccogliete i kit di aggiornamento e poi selezionate semplicemente l'arma che volete migliorare. Non è particolarmente spettacolare, ma il gioco sembra essere più focalizzato sul fatto di volervi gettare nell'azione, piuttosto che farvi perdere tempo con un sacco di sciocchezze. Tuttavia, presto questi aggiornamenti diventano essenziali, o almeno lo erano per questa parte del gioco. Se pensate di limitarvi semplicemente a riempire i nemici di proiettili, sarete morti entro 10 secondi.

Wolfenstein II: The New Colossus vi offre la possibilità di adottare un approccio più cauto, ma questo è più efficace se combinato con una buona selezione di armi da fuoco. Ecco perché è nel gunplay che Wolfenstein rivela la sua natura over-the-top; per farvi largo tra una folla di nemici, potrete sfruttare le doppie armi. L'arsenale ridicolmente ultra-potente dà sicuramente all'azione un effetto più old-school. Detto questo, è riuscito anche a riportarci alla mente Bioshock: Infinite, dove a volte vi troverete ad esplorare il mondo piuttosto che semplicemente sparare alle cose. Tuttavia, Bioshock ha anche dimostrato che una buona storia e un universo forte possono trasformare un buon gioco in un capolavoro. Speriamo solo che gli scorci che abbiamo visto di The New Colossus siano indicative di ciò che otterremo nel prodotto finale.

Wolfenstein II: The New ColossusWolfenstein II: The New Colossus

Machine Games ci ha promesso che ci saranno molte varianti in termini di gameplay. Ad esempio, si può provare un approccio più stealth, anche se questo non sempre funziona come ci si augurerebbe. Abbiamo anche tenuto il controllo di un enorme cane robotico che può sputare fiamme dalla bocca. Anche se non si tratta di qualcosa di particolarmente innovativo, e comunque un bel cambiamento per il resto del gioco.

Wolfenstein II: The New Colossus è praticamente dietro l'angolo, e sembra davvero un buon gioco. Magari non è esattamente originalissimo in termini di meccaniche e di approccio al genere sparatutto in prima persona, ma d'altra parte, la visione alternativa del gioco degli Stati Uniti offre un universo, una storia e personaggi immensi, che permettono al gioco, anche solo così, di funzionare in modo egregio. Anche se i giocatori possessori di Switch dovranno attendere l'anno prossimo per la versione portatile, annunciata poco tempo fa, non vediamo l'ora di fare nuovamente tappa in The New Colossus, non appena questo sarà disponibile su PC, PS4 e Xbox One alla fine di ottobre.

Wolfenstein II: The New Colossus